L'altro 1992, la svolta agli ultimi metri della Prima Repubblica

Un libro di Giuliano Cazzola aiuta a ricostruire i fatti di quell'anno

15 Dicembre 2022

Il Sussidiario

Argomenti / Teoria e scienze sociali

A trent’anni di distanza la nebbia della storia ha ormai scolorito fatti e avvenimenti che hanno caratterizzato una fase cruciale della storia delle Repubblica. In particolare, nel 1992 erano tre i fronti aperti come emergenza nazionale: il dilagare di Tangentopoli con il discredito progressivo di una larga fascia della classe politica; la continuazione del terrorismo mafioso con l’assassinio del giudice Paolo Borsellino; la crisi finanziaria con gli attacchi alla lira e il crescente rischio per la gestione dei conti pubblici.

Un anno vissuto pericolosamente con tutti questi elementi che si intrecciavano e si scomponevano, con un Governo, quello di Giuliano Amato, continuamente in balia del nervosismo dei partiti, con una situazione economica sempre più difficile anche per le tensioni sociali e gli scioperi a ripetizione.

continua a leggere su ilSussidiario.net

oggi, 28 Maggio 2024, il debito pubblico italiano ammonta a il debito pubblico oggi
0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuotoTorna al negozio
    Istituto Bruno Leoni