A scoppio ritardato

Italia e Germania provano a bloccare il regolamento sulle auto, ma la partita è un'altra

2 Marzo 2023

Il Foglio

Carlo Stagnaro

Direttore Ricerche e Studi

Argomenti / Economia e Mercato Politiche pubbliche

Il bando del motore endotermico sembrava cosa fatta quando, improvvisamente, i giochi si sono riaperti. Il ministro dei Trasporti tedesco, il liberale Volker Wissing, e a ruota il ministro italiano dell’Ambiente, Gilberto Pichetto Fratin, hanno detto che potrebbero votare contro il nuovo regolamento. Tenendo conto dell’opposizione già dichiarata dalla Polonia e dell’astensione della Bulgaria, potrebbero venire meno i numeri in Consiglio. L’equilibrio è talmente precario che la presidenza svedese ha rinviato a venerdì la discussione. La questione va letta su piani diversi. Uno è quello della sostanza L’accordo sui limiti di emissione al trasporto leggero è stato sofferto, perché ha visto contrapporsi non solo gli interessi materiali delle tante imprese coinvolte, ma anche differenti prospettive su come debba essere disegnata la transizione ecologica In ballo c’è il principio della neutralità tecnologica e il suo significato.

continua a leggere su ilFoglio.it

oggi, 22 Maggio 2024, il debito pubblico italiano ammonta a il debito pubblico oggi
0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuotoTorna al negozio
    Istituto Bruno Leoni