Nota sul bilancio 2020
Nel 2020 l’Istituto Bruno Leoni ha avuto entrate complessive pari a circa 575 mila euro. Di questi, circa 90 mila euro provenivano dal 5 per mille (relativo agli anni 2018 e 2019). La restante parte (circa 484 mila euro) è il frutto di donazioni, quote associative o sponsorizzazioni.

I grandi finanziatori (>10.000 euro) sono stati 22, con un importo medio di 16.708 euro. I finanziatori di medie dimensioni (tra 1.000 e 9.999 euro) sono stati 18, con un importo medio di 3.871 euro. I piccoli finanziatori (<1.000 euro) sono stati 358, con un importo medio di 131 euro.

Di seguito, viene riportato lo spaccato dei finanziamenti dell’Istituto (>999 euro) per settore merceologico, sia rispetto al bilancio complessivo dell’Istituto, sia rispetto al totale dei finanziamenti (al netto del 5 per mille). L’ordine della tabella è decrescente per incidenza sul bilancio dell’Istituto. Le donazioni da parte di individui rappresentano oltre un quarto dei finanziamenti di entità superiore ai mille euro e oltre un quinto del bilancio totale dell’Istituto.

 Settore merceologico % sul totale dei finanziamenti % sul bilancio totale
 Individui 25,8% 21,7%
 Piccoli donatori 9,7% 8,2%
   
 Finanza 18,6% 15,7%
 Fondazioni o associazioni 8,6% 7,3%
 Assicurazioni 7,2% 6,1%
 Farmaceutico 7,2% 6,1%
 Manifatturiero 5,2% 4,3%
 Energia  4,1%  3,5%
 Infrastrutture e trasporti 2,1% 1,7%
 Sanità 1,0% 0,9%
 Altro 12,2% 10,2%


Nota sul bilancio 2019
Nel 2019 l’Istituto Bruno Leoni ha avuto entrate complessive pari a circa 910 mila euro. Di questi, circa 40 mila euro provenivano dal 5 per mille (relativo all’anno 2017). La restante parte (circa 870 mila euro) è il frutto di donazioni, quote associative o sponsorizzazioni. Nella cena di autofinanziamento del 18 novembre 2019 sono stati raccolti 149 mila euro.

I grandi finanziatori (>10.000 euro) sono stati 33, con un importo medio di 18.327 euro. I finanziatori di medie dimensioni (tra 1.000 e 9.999 euro) sono stati 63, con un importo medio di 3.870 euro. I piccoli finanziatori (<1.000 euro) sono stati 134, con un importo medio di 159 euro.

Di seguito, viene riportato lo spaccato dei finanziamenti dell’Istituto (>999 euro) per settore merceologico, sia rispetto al bilancio complessivo dell’Istituto, sia rispetto al totale dei finanziamenti (al netto del 5 per mille e della vendita di libri). Le donazioni da parte di individui incidono per quasi il 16 per cento sul totale dei finanziamenti di entità superiore a 1.000 euro e per il 15,1 per cento del bilancio complessivo dell’Istituto.

 Settore merceologico % sul totale dei finanziamenti% sul bilancio totale 
 Individui 15,8% 15,1%
 Piccoli donatori 2,4% 2,3%
   
 Finanza 18,2% 17,4%
 Manifatturiero 13,2% 12,6%
 Fondazioni o associazioni 8,0% 7,6%
 Telecomunicazioni 6,1% 5,8%
 Assicurativo5,9%  5,6%
 Farmaceutico 5,9% 5,6%
 Media 4,6% 4,4%
 Infrastrutture e trasporti 4,0% 3,8%
 Utilities 3,7% 3,6%
 Energia 3,3% 3,1%
 Digitale 2,2% 2,1%
 Sanità1,6%  1,5%
Altro 6,7%  6,4%