Franco DebenedettiPresidente
Franco Debenedetti (Torino, 1933) ha conseguito la laurea in ingegneria elettrotecnica, nonché il diploma in ingegneria nucleare presso il Politecnico di Torino. Per 35 anni è stato imprenditore e manager, dalla piccola azienda familiare a CIR, Fiat, Olivetti, Sasib, Sogefi. Per 3 legislature (12 anni) è stato senatore del centro-sinistra. Editorialista da 25 anni, ora per il Sole 24 Ore. Ha fondato e presieduto per 6 anni Interaction Design Institute Ivrea. È Presidente della Fondazione Istituto Bruno Leoni.

Il suo libro più recente è Scegliere i vincitori, salvare i perdenti. L'insana idea della politica industriale, edito da Marsilio nel 2016.
Ha scritto: Ritagli, Sappia la destra (Baldini e Castoldi, 2001), Grazie Silvio (Mondadori, 2006), Quarantacinque percento (Rubbettino, 2007), La guerra dei trent'anni (Einaudi, 2009), Il Peccato del Professor Monti (Marsilio, 2013) e curato Non basta dire no (Mondadori, 2002).
Tra le numerose prefazioni, il saggio di “Euristica della faglia” per Terremoti Finanziari di Raghuram G. Rajan (Einaudi), “Sesso e potere: un secolo” per Il Mito Virtuista di Vilfredo Pareto (LiberiLibri) e “Gretchen e la democrazia” per La mente servile di Kenneth Minogue (IBL Libri).

Scrivi a franco.debenedetti@brunoleoni.org

Il sito web di Franco Debenedetti

Franco Debenedetti su Facebook